Vita Analogica

Milano da bere. La frase mi risuona in testa in modo quasi catatonico. Un riflesso incondizionato, mentre guardo la piazza del Duomo stipata di carrozzine bambini migranti pendolari dalle città vicine - in questa domenica a piedi (9 ottobre), trionfalmente baciata da un sole che brucia, a tratti spazzata da un vento che sembra di primavera; e che ti fa dimenticare per qualche attimo la pesantezza dello smog. Milano da bere. Un'immagine, un marchio che l'ha segnata per tanto tempo. Un centinaio d'anni fa, potresti dire. Forse sono soltanto trenta, non so calcolare. So che mentre siedo - la faccia al sole e gli occhi semichiusi - su uno scalino alla base del tradizionale lampione, i miei vicini di passeggiata a piedi parlano di soldi, ma come sono diversi da quelli promessi allora. Non soldi da guadagnare,più o meno facilmente. Soldi già guadagnati, con un'idea diventata marchio industriale; evenduta - dice il vicino alla sua amica, forse fidanzata - ad aziende importanti.

Soldi che non arrivano. La merce è consegnata, la fattura regolarmentare. Telefonate di sollecito, risposte tutte uguali: ci spiace, non incassiamo e non possiamo perciò pagare.

Passano mesi e mesi, dice ancora l'ignoto, piccolo imprenditore. Da aziende private ed enti pubblici. Deve avere in tutto 150.000 euro, un'inezia nel paese dei Paperoni. Ma la banca non aspetta. Ha già sollecitato a sua volta. La banca ha indicato una scadenza, un tetto invalicabile. Il magazzino - dice ancora l'uomo, che avrà al massimo 35 anni - non soccorre più, per via degli ordini più radi non lo possiamo incrementare; e anche per produrre, ci vuole il liquido. Sciama intorno la folla, son contenti quelli che vanno in bicicletta - tanti - e quelli che preferiscono strusciare le strade senza macchine, per incollarsi alle vetrine dei marchi più famosi, sotto i portici, dentro e fuori dalla Galleria, verso San Babila o Montenapoleone. La Rinascente non ospita più un solo bar con annesso ristorante: tutto l'ultimo piano è costipato di offerte gastronomiche, le più stravaganti a volte: mini-vasetto (30, 50 grammi?) di confettura di cipolla a 6,90 euro! Mentre assaporo un cous cous vegetale, infarcito di mandorle, uva sultanina e bagnato da un delicato yogurth alle erbe aromatiche - la voce dell'imprenditore torna, alle mie spalle. Questo mese, dice, dovrò chiedere la disoccupazione.

Ma no, non è la stessa persona, è un altro! sembra un hippy, e ha tra le mani una cartella per disegni. Alla mia sinistra, una ragazza di una trentina d'anni sta facendo i conti: somma i giorni in cui ha lavorato lo scorso mese, annota le ore, scuote la testa e dice all'amica: mi sa che non ce la faccio.

Milano da bere. No, Milano (l'Italia) qualcuno se l'è bevuta.

Scrivi commento

Commenti: 12
  • #1

    Timmy Ek (mercoledì, 01 febbraio 2017 18:27)


    Genuinely no matter if someone doesn't know then its up to other users that they will assist, so here it takes place.

  • #2

    Yvette Fredenburg (giovedì, 02 febbraio 2017 10:01)


    Hi there, just wanted to mention, I loved this blog post. It was practical. Keep on posting!

  • #3

    Isela Chaudhry (giovedì, 02 febbraio 2017 21:41)


    Hi, i believe that i noticed you visited my website so i got here to return the want?.I'm attempting to find things to improve my website!I assume its ok to use some of your ideas!!

  • #4

    Arnette Theiss (sabato, 04 febbraio 2017 02:27)


    Great weblog here! Also your site loads up very fast! What host are you using? Can I am getting your associate link on your host? I desire my website loaded up as quickly as yours lol

  • #5

    Ted Belfield (domenica, 05 febbraio 2017 02:36)


    Unquestionably believe that which you stated. Your favorite justification seemed to be on the net the easiest thing to be aware of. I say to you, I certainly get irked while people think about worries that they plainly do not know about. You managed to hit the nail upon the top and defined out the whole thing without having side-effects , people could take a signal. Will likely be back to get more. Thanks

  • #6

    Jenise Linsley (martedì, 07 febbraio 2017 01:09)


    I just could not depart your web site prior to suggesting that I really enjoyed the standard info a person provide to your visitors? Is going to be back frequently to investigate cross-check new posts

  • #7

    Jerry Fike (martedì, 07 febbraio 2017 10:59)


    Wow that was odd. I just wrote an extremely long comment but after I clicked submit my comment didn't show up. Grrrr... well I'm not writing all that over again. Anyways, just wanted to say wonderful blog!

  • #8

    Palmira Godwin (mercoledì, 08 febbraio 2017 22:08)


    Nice blog right here! Additionally your site so much up very fast! What host are you the use of? Can I am getting your associate hyperlink in your host? I want my site loaded up as quickly as yours lol

  • #9

    Jerry Fike (mercoledì, 08 febbraio 2017 22:45)


    fantastic points altogether, you just gained a new reader. What would you suggest about your put up that you made some days in the past? Any sure?

  • #10

    Lindsy Isreal (giovedì, 09 febbraio 2017 04:51)


    Hey! This is kind of off topic but I need some help from an established blog. Is it tough to set up your own blog? I'm not very techincal but I can figure things out pretty quick. I'm thinking about setting up my own but I'm not sure where to start. Do you have any points or suggestions? Many thanks

  • #11

    Alisia Priolo (giovedì, 09 febbraio 2017 07:56)


    Hi to every body, it's my first visit of this weblog; this weblog carries amazing and truly excellent information in favor of visitors.

  • #12

    Linnea Udell (giovedì, 09 febbraio 2017 11:03)


    Thank you for the auspicious writeup. It if truth be told used to be a leisure account it. Glance complex to far introduced agreeable from you! By the way, how could we communicate?