APRIAMO LE FINESTRE

BARCHETTA- FOTO DI J.GIANGIULIO
BARCHETTA- FOTO DI J.GIANGIULIO

Ho scelto la poesia che segue, di Milvia Di Michele, per festeggiare il ritorno del sole dopo le giornate "autunnali" di aprile...e per festeggiare il mio nuovo occhio sinistro "bionico", che mi permette di vedere i colori e le brillantezze come non ricordavo di aver mai fattio. Biuona ri-primavera!

(Il blog di Milvia: altrove-finestreaperte.blogspot.com;

per contatti con Jacopo Giangiulio e le sue splendide foto, cercatelo su facebook)

 

Dalle finestre aperte

Dalle finestre aperte dei nostri sensi

affacciati, guardiamo l’universo.

Figura piana ai nostri occhi,

liscia come uno specchio,

che pure mostra profondità

e immagini tridimensionali,

ognuna all’altra limite

e i confini si perdono lontano.

La realtà pare una sola,

ed entra nella nostra mente,

e poi esce colorata

di un po’ di noi

e dei nostri sentimenti.

Ma quante sconosciute dimensioni!

Sponde imprevedibili e distanti

ci appaiono, talvolta, un po’ velate,

ma spesso, per non perderci, neghiamo

e torniamo a toccare il nostro specchio,

senza volere più guardarci dentro,

accontentandoci, soltanto,

del freddo che ci dà alla mano.

 

MILVIA DI MICHELE

Scrivi commento

Commenti: 1

powered by TinyLetter

nadia tarantini

info@nadiatarantini.org

 

Blogroll

  • Donne TerreMutate L'Aquila
  • Centro di cultura delle donne Margaret Fuller
  • Leggendaria - Libri Letture Linguaggi
  • SIL - Società Italiana Letterate
  • Rachele Muzio - WEBPERSIGNORE
  • Centro Autostima Donne
  • Editore Iacobelli
  • Serena Tinari