NEWSLETTER DEL 5 APRILE

 

SPECIALE CON L'AQUILA

 

Dopo tre anni, di nuovo la Pasqua si coniuga a L'Aquila con il ricordo della notte fra il 5 e 6 aprile.  Quando la città fu distrutta dalle tremende scosse del terremoto.

 

Le giornaliste del blog 27esima Ora del Corriere della Sera segnano la data sul calendario dei media e dell'opinione  pubblica con un'iniziativa preparata nei mesi scorsi con cura e amore per la città e per le donne.

 

Quattordici giornaliste sono state a L'Aquila e hanno incontrato decine di donne, 27 di loro (numero simbolo del blog)  hanno intessuto con le giornaliste un dialogo da cui sperano - le une e le altre - possa uscire un ritratto collettivo  e personale, che parli a chi ha capito e a chi non ha ancora afferrato la situazione di estrema difficoltà del vivere;  e la r-esistenza che in prima persona le donne mettono in campo per vivere la loro "seconda vita". E che si possa creare  un moto dell'opinione pubblica, una spinta a cambiare cio' che la rapina e le inerzie del dopo-terremoto hanno distrutto (piu' che non avesse fatto il sisma).

 

Da domani, sul sito del Corriere, un docu-web con le 27 storie e tanti link allegati da consultare, sempre domani, dalle 11 alle 13, diretta su corriere-tv di una speciale visita alla zona rossa  de L'Aquila: con le giornaliste del Corriere e le 27 donne aquilane intervistate. Qui il link all'articolo di Luisa Pronzato (anima dell'iniziativa, dal pensare al connettere, sino al fare da autista alle colleghe).

 

E come sempre aggiornamenti e notizie sul sito www.laquiladonne.com

per collegarsi con il Comitato Donne Terre-Mutate: laquiladonne@gmail.com

 

NEWSLETTER DEL 12 APRILE

 

SENSIBILI ALLA CASA DELLE DONNE

Venerdì 20 aprile 2012 – ore 18,30 – Caffè letterario della Casa Internazionale delle Donne, via della Lungara 19 - Presentazione di Leggendaria n. 91 "Sensibili guerriere". Dalla presentazione dell'evento: «Credo fosse Hemingway che diceva che agli incroci più importanti della nostra vita non ci sono indicazioni». «Ecco, penso sia un po’ qui il punto: tutti, donne del nostro ambiente incluse, pensano che le giovani siano risorse da utilizzare a basso costo, senza impegno e senza reale investimento». «Ho smesso di collezionare corsi, seminari, lauree, master, convegni perché ho capito che non saranno mai abbastanza». «Oggi il mio curriculum vitae è un bel pot-pourri». «Le trentenni di oggi o hanno maturato tutto in una volta un incontenibile desiderio di maternità oppure hanno semplicemente paura di non poterlo realizzare mai più, tanto le loro vite le vedono senza futuro». Solo alcuni frammenti di come si racconta e cosa racconta una generazione, quella delle giovani donne tra i 23 e i 35 anni. Testimonianze forti e a volte ironiche sul presente, la crisi, sui figli, e il sesso di dottorande, archeologhe, fotoreporter, psicologhe, registe e tante altre. Vi invitiamo a parlarne insieme: saranno presenti la curatrice del numero Nadia Tarantini, Federica Giardini e Lorella Reale.

 

LE NUOVE SORGENTI A BOLSENA

Oggi, 13 aprile, si festeggia la nuova sede e la libr' OSTERIA Le Sorgenti, in corso Cavour 75 a Bolsena. Alle 19.00 si aprono le danze con Spazio Tango, lezione - dimostrazione di Tango Argentino. Buffet con la cucina di Peppe, danze e suoni fino a tarda ora… tra i libri.

 

GEOMETRIA DELLA NATURA

Oggi, 13 aprile alle ore 18, nella Biblioteca Giordano Bruno, via Giordano Bruno, 47 presentazione del libro con videoproiezione “FORM GEOMETRY STRUCTURE From Nature to Design”, con l’autrice Daniela Bertol.

 

TERRE-MUTATE A SENIGALLIA E A MACERATA

Prosegue la staffetta delle donne del Comitato “Terre-Mutate”, per continuare a far conoscere “L’Aquila com’è” (ancora!) e per tessere e ritessere nuovi nodi della rete con donne di tutta Italia; e per portare avanti il progetto di una Casa delle Donne nel centro storico della città. Venerdì 20 aprile, a Senigallia, le donne della Cgil invitano a incontrare le donne aquilane alle 16, all’Auditorium San Rocco. Il giorno dopo, organizzato dall’Osservatorio di genere di Macerata, alle 17 ci sarà un incontro nella Sala degli Specchi della Biblioteca Mozzi Borgetti; a sera una cena di sottoscrizione. In entrambe le città ci saranno proiezioni video. Per Terre-Mutate partecipano Filomena Cioppi, Loretta Del Papa, Luciana Di Mauro, Anna Tellini.

 

LA CURA DEL VIVERE, INCONTRI APERTI

Il 20 aprile e il 23 maggio nella Sala del Caminetto; il 21 giugno al Caffè Letterario, proseguono le riunioni aperte del “gruppo del mercoledì” sulla Cura del vivere, alla Casa Internazionale delle Donne. Notizie e resoconti sul viaggio del documento che ribalta la concezione della cura come virtù femminile, in tempo reale, sul sito www.donnealtri.it

 

IL MAGICO MONDO DELL’EDITORIA

Il 21 aprile alle 10, al Rufa (Rome University of Fine Arts) in via Benaco 2, si presenta il libro di Riccardo Falcinelli (grafico), “Fare libri- Dieci anni di grafica in casa editrice”, edito da MinimumFax. In collaborazione con la Casa Editrice Iacobelli, con Marco Cassini, Roberto e Gino Iacobelli; e una mostra delle 20 migliori copertine di questi ultimi dieci anni.

 

SCOSSE FEMMINISTE: UNA MAPPA

Le donne di Scosse (Soluzioni Comunicative, Studi, Servizi Editoriali) insieme alla rivista Leggendaria lanciano “Mappiamoci”, una “campagna di auto-mappatura campagna di auto-mappatura delle esperienze femministe, queer e GLBT presenti a Roma. Le domande di fondo: Dove sono le femministe romane? Cosa pensano? Di cosa si occupano? Quali progetti portano avanti?  Il questionario lo trovate su www.scosse.org, per maggiori informazioni potete scrivere a info@scosse.org.

 

*** da non perdere

"Le autorevoli", n. 92 di Leggendaria. Chi sono? Sono donne che contano, come il trio Fornero/Camusso/Marcegaglia che ha gestito la partita sulla riforma del mercato del lavoro, ma anche il tris di signore che molte cose possono decidere nell'Unione Europea: Angela Merkel, Christine Lagarde e Helle Thorning Schmidt. A far loro ombra – e non solo a loro – la figura di una donna che è stata potentissima in politica e che ancora pesa sull'immaginario di tutti e tutte: la mitica Margaret Thatcher. Ma la domanda è: al di là delle qualità e delle ambizioni personali, che rapporto c'è tra il loro essere donne e la loro autorevolezza? E possiamo fidarci e affidarci a loro? Il sommario e l’editoriale sul sito www.leggendaria.it, dove potrete anche acquistare il numero e/o abbonarvi alla rivista.